E’ online il video del singolo “Per nessun motivo al mondo”

Tag

, , ,

riadattato in LIS dell’artista Alessandra Nicita


Il mare, la spiaggia ed un luce soffusa al tramonto. E’ questa nella sua naturale semplicità, la location che fa da sfondo al video del brano “Per nessun motivo al mondo”, nuovo singolo della cantautrice Alessandra Nicita. Il brano è stato realizzato con l’arrangiamento di Mario Natale. Le immagini del video, girato dal videomaker Simone Di Tella, si susseguono dolcemente seguendo il ritmo melodico della canzone, con Alessandra protagonista nelle scene sulla spiaggia, dove cammina interpretando con intensità il brano. Ma c’è anche una location interna, quella di un teatro vuoto dove sul palco troviamo il performer LIS Mauro Iandolo. Figlio di genitori non udenti, Mauro impara la Lingua dei Segni, e ne fa un mestiere, specializzandosi in questo tipo di interpretazione. E’ stato uno dei primi artisti ad aver realizzato video professionali di “musica visiva” e oggi in questo settore è uno dei performer più apprezzati in Italia.

La sua bravura completa l’intensità espressiva ed il messaggio che Alessandra vuole far passare: “L’idea di riadattare questo brano nella Lingua  Italiana dei Segni è nata dall’esigenza di sensibilizzare la platea anche nei confronti del pubblico non udente. Le parole del brano sono quelle che probabilmente tutti i figli vorrebbero sentirsi dire dai propri genitori. Coniugare il linguaggio verbale a quello dei segni ha contribuito a dargli maggiore forza, facendo emergere anche il cosiddetto “non detto”. Le parole hanno un peso importante tanto quanto il silenzio. Mi auguro che questo videoclip sia un invito ad accettare noi stessi e gli altri così come sono”.


Di origine pugliese, Alessandra vive e lavora a Bologna. Durante gli esordi del suo percorso artistico ha conosciuto il grande Lucio Dalla, incontro  che ha “segnato” la sua formazione. Pur avendo ricevuto numerosi riconoscimenti e premi, Alessandra può essere considerata (forse) un’artista d’altri tempi, visto che al talento affianca la discrezione e l’umiltà tipica di una scrittrice, cantautrice e poetessa. Allo stesso tempo con la sua versatilità sa coniugare brani leggeri (seppur impegnati socialmente) a brani di maggiore profondità come “Per nessun motivo al mondo”. Con questo singolo Alessandra ha ottenuto il premio “Giancarlo Bigazzi” per la canzone d’autore al XXV Premio Mia Martini, diventato uno degli appuntamenti artistici più importanti d’Europa.

Isabel Zolli Promotion Agency
Sede Operativa: via Simone De Saint Bon 47 – Roma

Brivido nella bufera, il nuovo singolo di Diego Moreno

Tag

, ,

un diamante che illumina il buio della bufera

Diego Moreno torna in radio con “Brivido nella bufera”, il terzo brano estratto da “Singoli, il nuovo album del compositore, cantante e chitarrista argentino e napoletano d’adozione.
Un brano scritto dallo stesso Diego Moreno con la complicità della cantautrice Gaia Eleonora Cipollaro.


Gli stati d’animo sono sempre generati dai momenti dell’esistenza, si può essere felici e spensierati ma li si può anche percepire, in alcuni periodi, come sensazioni di tristezza, di distacco dalla realtà e dalla serenità necessaria per poter scrutare l’orizzonte della vita con occhi limpidi. Il segreto della rinascita è guardarsi dentro, oltrepassare le barrire e scoprire la guida che risiede dentro ognuno di noi, quel gioiello che splende, quella luce che ci illumina e ci indica la strada che porta alla serenità anche accettando, per combatterle, le negatività che si presentano.


Un Brivido, una piccola sensazione che scuote la bufera, alimenta l’amore che è dentro di noi e con la forza di un tornado riapre il sipario della vita. “Brivido nella bufera” e tutto questo, con la sua sonorità ipnotica ci avvolge l’anima e la mente con pennellate di colori che ci accompagnano dal grigio alla meravigliosa visione di un arcobaleno.

Bio Diego Moreno
https://www.dcodcommunication.com/diegomoreno

http://www.diegomoreno.net
https://m.facebook.com/DiegoMorenoOfficial/
https://www.youtube.com/c/DiegoMorenoOfficial
https://www.instagram.com/diegomorenofficial/

Press, radio, Tv Agency
DCOD Communication By GB Play
promoradio@dcodcommunication.it
promostampa@dcodcommunication.it

Avventura è il nuovo singolo degli Each Our Noise

Tag

, , ,

Si intitola “Avventura”, il nuovo singolo estratto da Metropolitan Dancefloor degli Each Our Noise.


Metropolitan Dancefloor rappresenta un nuovo inizio, la necessità di cambiare per rispondere al senso di inadeguatezza che viviamo ogni giorno. Questa ricerca ha portato Emanuele Stocco e Melissa Conte a viaggiare, a evadere, cercando posti in cui sentirsi bene.


La dancefloor rappresenta proprio uno di questi luoghi, dove gli Each Our Noise si possono sentire se stessi e scatenarsi senza pensieri. L’invito è esteso a tutti coloro che amando il genere resteranno affascinati dal mood di questo album Le sonorità che hanno ispirato il progetto spaziano dal club alla dance pop, creando un sound personale che mira alla testa ma anche alle gambe. Il tutto riporta a un suono molto attuale, che strizza l’occhio agli indimenticabili anni ’90.


“Each Our Noise” è un progetto musicale che nasce nel settembre del 2009 da un’idea di Emanuele Stocco e Melissa Conte. Due anni dopo esce il loro primo album “Revamp Yourself” (2011) e successivamente il secondo album, “I Am 2” (2013). Nel 2016 firmano un contratto con le case discografiche “Di Più Music” e “Dancework”, che determina l’uscita del loro terzo album “Sharlon” (2019). Il 2020 è l’anno in cui si presentano in una nuova veste con il loro quarto album “Metropolitan Dancefloor”. Il sound che contraddistingue il gruppo spazia dalla dance al pop, dalla minimal house all’elettronica, restando sempre al passo con i tempi.


Social

https://m.facebook.com/eachournoise/
https://www.instagram.com/eachournoise/
https://open.spotify.com/album/6YdBC8CiqN1VfvSRwk9KaS?autoplay=true

Press, radio, Tv AgencyDCOD Communication By GB Play
promoradio@dcodcommunication.it
promostampa@dcodcommunication.it

FunkEnergy, Coucher de soleil à Saly

Tag

, , ,

in promozione l’interessante singolo che ha ispirato tutte le tracce dell’ EP Red Lips

Coucher de soleil à Saly ti riporta subito indietro a uno dei tanti tramonti estivi passati in spiaggia, con la sua atmosfera gioviale e allegra. Nato per caso, da un campione trovato qua e là, questo brano rispecchia la gioia di vivere che c’è in noi, anche durante un periodo difficile come quello che stiamo attraversando. Il brano ha ispirato tutte le altre tracce dell’EP ed ha aiutato l’autore ad avvicinarsi ad uno stile musicale nuovo, con l’ importanza di aver dato un nuovo inizio alla sua carriera di produttore.

Racconta FunkEnergy.:”Un giorno, “navigando” in una libreria professionale, ho trovato un “sample” interessante, quello che potete ascoltare su “Coucher de soleil à Saly”, al minuto 00:36 e ne sono rimasto davvero ispirato. Ho finito la mia prima traccia “Beats” in poche settimane e ho capito che forse avrei dovuto dedicare il mio tempo a conoscere meglio questo genere musicale. Così, dopo aver inviato tantissime e-mail, la UPUK Records ha apprezzato il mio lavoro e mi ha suggerito di creare un EP e finalmente, dopo cinque mesi mesi di lavoro, posso dire di essere entusiasta di far ascoltare quest’opera . Per me, questo EP significa molto ,mi ha salvato dalla crisi scaturita dal Covid-19. e spero che questo mio lavoro possa diffondere la positività che ho trovato con la musica e invii un messaggio a tutti voi : “In ogni crisi, ci sono opportunità quindi non perdete mai la speranza! “

Nato e cresciuto in Italia, FunkEnergy produce musica da poco più di dieci anni. Sebbene originariamente ispirato da Old School House, solo di recente ha rivolto la sua attenzione al Breakbeat, dando alla luce brani di alta qualità con un tocco Funky, electro/jazz, accompagnati da delle percussioni Afro/latine.
Come artista, sente il bisogno di comporre musica di generi diversi e crede fermamente che Sperimentare sia la chiave di una canzone che lo rappresenti. 
Ispirato da Mark Knight, David Morales, Fatboy Slim, Dj Jad, ProleteR, Entourloop e molti altri, ha trovato finalmente uno stile di musica che lo rispecchia nella vita professionale ma anche privata.

https://www.funkenergy.it
https://www.instagram.com/giobruno89/
https://open.spotify.com/artist/6DV3PKub8uBxZbGRfx0JjBhttps://soundcloud.com/funkenergy/coucher-de-soleil-a-saly

Press, radio, Tv AgencyDCOD Communication By GB Play
promoradio@dcodcommunication.it
promostampa@dcodcommunication.it

“Le Jardin des Délices”

Tag

, ,

BCM Records presenta l’album di The Averige Ensamble

“Le Jardin des Délices” del musicista, compositore e autore Matteo Iacoviello (“Iaco”), la mente dietro al progetto “The Averige Ensamble”,  uscito il 9 Ottobre, è un album/opera con un insieme di sonorità che ci trascinano in una sorta di viaggio esperenziale portandoci in un’altra dimensione, trasformata in realtà dalle note, ispirate all’opera “Il Giardino delle Delizie” del pittore olandese Bosch. Il trittico è un’opera complessa colma di citazioni, allegorie religiose e figure ambigue. L’opera ha avuto diverse interpretazioni che hanno diviso gli esperti tra chi crede ad un insegnamento morale per l’uomo e chi lo considera una visione della dottrina cristiana del medioevo.

Come afferma Carlotta Fatone, autrice del Manifesto Intellettuale dell’Opera, Iaco trasferisce tutto questo “tumulto visivo” in musica, come una tavola di “rime sparse”,  con un percorso nel quale le sonorità esplorano tutti gli ambiti melodici, trovando nell’opera pittorica i suggerimenti per la partitura dei contenuti. Si ripercorre in musica la vicenda dell’Uomo, una parabola dell’esistenza di ogni singolo essere umano.

Si inizia con Le Dieu Seul: la Creazione nasce dal Solo Dio, in un principio senza tempo, unica voce in un silenzio immenso. Nel Nulla la voce è rappresentata dal pianoforte, che esprime il senso del soliloquio infinito di Dio. Dopo si arriva a La Creation Du Monde  –  Eden. Qui si parte facendo riferimento alla parte chiusa delle tavole del trittico, dove è espressa in latino la decisione del Solo Dio di procedere alla Creazione. Il trittico dispiega le sua tavole aprendosi alla Luce, una lenta e dolce melodia accompagna lo svolgersi della contemplazione del Paradiso. Poco dopo il ritmo diventa tumultuoso ed agitato come a descrivere l’ingresso del Male che si introduce ovunque nell’Eden, in un perenne scontro con il Bene. Si procede con il brano Eve: Dio creò la donna, e le diede bellezza, leggiadria, dolcezza. I veloci voli sulla tastiera del pianoforte esprimono le caratteristiche della prima donna, Eva, che nel dipinto di  Bosch sembra levitare dalla terra.  La Vie Sur Terre è il brano in cui ripetitività e variazione esprimono il contrasto ed il frenetico movimento della vita. Il sottofondo musicale, con improvvise aperture di ritmi, ossessivi ed incalzanti, esprime il mutamento continuo. La vita è movimento, ma nel suo fluire, nulla è dato per scontato, tutto si sperimenta e si vive, razionalmente ed emotivamente. Si passa a Le Jardin des Délices:  una melodia delicata, quasi da minuetto, apre il sipario ritmico sulla pienezza della vita, simboleggiata dal giardino, che si popola di situazioni ed emozioni che costituiscono l’essenza della vita. L’osservatore attento coglie però anche aspetti di ambiguità e perdizione ed è qui che la melodia evoca questa metamorfosi: si irrigidisce, assume una ritmica spigolosa, non più fluida e dolce. Sono le sfumature della vita che come un fiume scorre a tratti con dolcezza, a tratti impetuoso, specchio del dualismo controverso della nostra esistenza. Paradis Perdu prova a raccontare un Eden sfuggente, quell’aspetto della vita dell’Uomo fatto di addii, distacchi, devastazioni, problematiche. La melodia qui si fa struggente, si avvolge su se stessa per poi aprirsi nuovamente, con una sinfonia di suoni che esprimono il dramma dell’Uomo diviso tra lo Spirito e la dimensione terrena. Enfer  Musical viene introdotto da un metronomo, quasi come un’attesa dell’accordo dei vari strumenti. Invece irrompono suoni violenti, cupi, ripetitivi, assordanti. L’assenza  dell’armonia che non può esistere nell’Inferno, una sorta di resa dei conti della nostra esistenza. Il brano Le Monde Est Fable conclude l’album. L’intreccio di sonorità, i ritmi incalzanti e poi una melodia dolce subito “risucchiata nel vortice”, ci accompagnano nel finale, come a rimarcare una visione d’insieme sulla grande tavola della Vita, dove ogni Uomo ha il “suo racconto”, la sua Fabula.

Nell’album “Le Jardin des Délices”, così come nell’opera pittorica di Bosch, ognuno di noi troverà nel proprio “intimo” la giusta interpretazione, lasciando che siano la coscienza e la musica, arte libera e che libera, a tracciarne la narrazione.

Link
https://backl.ink/143147948  

Isabel Zolli Promotion Agency
Sede Operativa: via Simone De Saint Bon 47 – Roma

Insanity è il secondo singolo degli Aneurisma

Tag

, , , ,

un nuovo brano e un nuovo videoclip per la band Grunge Alternative Rock


La canzone tratta di un argomento molto delicato, una violenza carnale.Una vita distrutta da una deliberata coscienza di provocare il male. Non prova vendetta, non ha rabbia dentro; sente solo vergogna, tanta, e non sa perché. Rivuole indietro la sua vita. Quella senza paura, quella libera dal sacrificio di nascondere un inconfessato dolore. La crudeltà di un gesto che la paralizza, la fa sentire carne morta e la conduce lentamente sull’orlo della follia.Vittima e carnefice saranno legati per sempre; uno straziante ricordo nascosto tra i meandri della memoria.


Gli Aneurisma sono una band Grunge/Alternative-Rock pescarese formatasi nel 2011 dall’incontro tra Antonio Orlando (voce e chitarra) e Luca Degl’innocenti (basso e cori).
La band raggiunge la sua formazione completa con l’arrivo del batterista Ettore Saluci, consolidando un sound duro, aggressivo e psichedelico che contraddistingue le loro composizioni.


In seguito alla pubblicazione del loro primo omonimo Ep, calcano i palchi di numerosi festival e club italiani, ricevendo recensioni e accoglienze positive.
Nel 2016 sono ospiti di una edizione del “Bussi Rock Festival”, dove condividono il palco con gli IWolf, reduci dal successo del talent show The Voice of Italy.
Nell’Aprile del 2017 partecipano al premio nazione “Brano Inedito” suonando nello storico locale romano la “Locanda Blues”, evento seguito on line da oltre 20.000 spettatori.
Nel 2018 la band entra a far parte nell’associazione musicale nazionale #nonsiamosoli e vengono inseriti nel primo volume della compilation nonsiamosoli vol.1, in uscita nazionale discografica, rappresentativa dei gruppi emergenti della realtà musicale italiana.
Nello stesso anno il gruppo si esibisce nell’anfiteatro del porto turistico di Pescara, in una tappa dell’Indipendente Festival”, condividendo il palco con alcuni dei maggiori gruppi della scena musicale nazionale, riscuotendo un notevole consenso da parte di pubblico e critica.
Nel 2019 la band si ferma per un breve periodo dall’attività live per dedicarsi alla registrazione in studio dell’album d’esordio
A Maggio 2020 pubblicano il loro primo singolo “Never Say” in video anteprima nazionale sul magazine SpazioRock.
All’inizio di Ottobre 2020 in promozione radiofonica il loro secondo singolo “Insanity” in video anteprima nazionale sul famoso magazine RockonItalia che precede l’uscita del nuovo album previsto per l’inverno 2021.

https://www.facebook.com/aneurismarockband/
https://www.instagram.com/aneurisma.rock.band/

Press, radio, Tv AgencyDCOD Communication By GB Play
promoradio@dcodcommunication.it
promostampa@dcodcommunication.it

Radical chic, il collante ironico tra i Rolex e Marx

Tag

, , ,

il cantautore Riccardo Trovato presenta il suo nuovo singolo

Radical chic è il secondo lavoro solista di Riccardo Trovato.
Anche questa volta l’ironia è il perno su cui si regge il testo della canzone, che mostra sonorità vagamente funk punk o dance punk fine anni 70, pur non mancando, quale filo conduttore delle produzioni del cantautore siciliano, quel retrogusto classic rock.
Tutte le tracce del brano sono state suonate e registrate dal cantautore, ad eccezione della batteria, suonata da Herry Found (batterista dei Karbonica).

Questa volta si ironizza sulla cosiddetta sinistra al caviale, il borghese andato a male, meglio noto come Radical chic.
Il cantautore ha maturato l’idea del brano, osservando i frequentatori di alcuni locali e di alcune zone di diverse città. Si da ormai per scontato, ma in realtà è davvero curioso come una stessa tipologia di persone, possa comportarsi in modo così identico e palesemente contraddittorio con il proprio status sociale, a volte al sol fine di essere alla moda, o per inconfessati scopi personali. Riflettendoci, osservando i “radical chic”, appare buffo come essi palesino in ogni modo una cultura sedicentemente superiore a quella di chi non appartiene ai loro circuiti sociali e culturali, se vogliamo creando pure un paradossale razzismo culturale e di chiusura, deleteria al reale progresso sociale. É altrettanto buffo, come essi sfoggiando rolex, auto di lusso e carte di credito di ogni tipo, possano sostenere idee radicali.

In un mondo in cui l’apparenza vince sulla sostanza, ci sono anche loro, ma perché non riderci un po’ su e non scriverci pure una canzone?
Forse è giunto il tempo di abbattere tutti i muri e riportare la sostanza al centro di tutto. Radical chic è un modo per dire: “quelli diversi da voi, non sono mica tutti scemi!”.

Riccardo Trovato è un cantautore siciliano, classe 1985, per oltre una decade, autore, compositore e voce dei Karbonica, band con cui ha registrato due album e con cui ha condiviso il palco in svariate manifestazioni ed eventi a livello nazionale. Nel 2020 inizia il suo percorso solista, con la pubblicazione del brano “La maskerina”, associato all’omonimo videoclip, che ottiene subito un buon riscontro sul web, nonché feedback positivo da diverse emittenti radiofoniche italiane. La sua musica affonda le radici nel classic rock, non priva di contaminazioni varie, frutto di un percorso artistico altrettanto vario, iniziato nel 2004 e in continua evoluzione.

Facebook
https://www.facebook.com/RiccardoTrovatoOfficialPage/
You Tube
https://www.youtube.com/channel/UCu-yfbZTqKowQ8M7w_6kekA
Spotify
https://open.spotify.com/artist/0tu30jxIks97N5xE4qez6s?si=T3jVv-UTRWK5rFQ6Rqx_KQ

Press, radio, Tv AgencyDCOD Communication By GB Play
promoradio@dcodcommunication.it
promostampa@dcodcommunication.it

La Sonos Music records assegna il “Premio Partner Sanremo Rock 2020”

Tag

, , ,

premiato il gruppo emiliano tutto al femminile SNEI AP.

L’atteso “Premio Partner” di Sanremo Rock per questa edizione 2020 è stato offerto dalla dinamica Etichetta Discografica campana SONOS MUSIC records (Maffucci Music); l’assegnazione è stata fatta dal suo Direttore Artistico Giuseppe Lanzetta al gruppo femminile emiliano SNEI AP lo scorso 12 settembre, durante la serata della finale dell’attesa kermesse musicale, direttamente sul palco del teatro Ariston di Sanremo.

Esibitesi con il loro primo brano in italiano dal titolo “Io sono un problema”, la band capitanata dalla esplosiva Sonia Wild di Reggio Emilia è stata ritenuta dalla SONOS MUSIC records come la più valida tra 10.000 candidature artistiche del Festival ed i 280 finalisti. Lo stesso Giuseppe Lanzetta ha dichiarato alla stampa: “è stato difficile assegnare il nostro Premio visto il valore degli artisti selezionati da Sanremo Rock, ma il talento e la professionalità delle ragazze sono stati ciò che alla fine ci ha convinti ad offrire loro il nostro Premio che consiste nella produzione completa di un singolo e di un videoclip presso il nostro Partner storico Corrado Productions di Supersano (LE). Siamo una realtà che dimostra con i fatti il sostegno ai giovani artisti di talento nel panorama della Musica Italiana”.

Fa eco il M° Canio Rosario Maffucci titolare della MAFFUCCI MUSIC di cui la SONOS è una delle Etichette Discografiche: “E’ nostro intento contribuire ad una nuova stagione della Musica Italiana come fattore di crescita e sviluppo del Sistema Italia. Questa necessaria renaissance culturale è stata già avviata negli ultimi anni con l’impulso del nostro Ministero della Cultura e sta mettendo importanti basi per la valorizzazione della creatività italiana come fattore di sviluppo economico e sociale del nostro paese; basti pensare che l’Industria Creativa Italiana ha inciso sul nostro PIL per il 6,1% nel 2018 e noi tutti siamo chiamati in prima linea per alzare l’asticella di questi risultati al fine di sfruttare la vocazione più autentica degli italiani che è la creatività. Con queste doverose premesse dico che le SNEI AP hanno meritato il Premio in pieno e che ci impegneremo affinché queste straordinarie Artiste possano presto calcare stabilmente tantissimi altri palcoscenici con l’auspicio di riscuotere successi anche all’estero nel segno della grandissima tradizione della nostra cultura musicale”.


La SONOS MUSIC records non ha mancato di ringraziare l’organizzazione tutta di Sanremo Rock 2020 per la fiducia accordata in un contesto di così grande prestigio.

www.sonosmusicrecords.com
info@sonosmusicrecords.com

https://www.facebook.com/SneiAp/

I D\istinto con il singolo dal titolo D’istinto

Tag

, , ,

in promozione il brano della band veronese


Quanto tempo passiamo pensando a come dovremmo o potremmo essere? Spesso troppo. Cosi tanto che spesso ciò che siamo rimane offuscato dalle nostre paranoie, che finiscono per impedirci di rimanere coinvolti appieno dai momenti e dalle esperienze che viviamo.E tutto ciò ci rende insoddisfatti, appiattisce il mondo sulla dimensione delle nostre aspettative e ci impedisce di cogliere le sfumature che rendono tridimensionale la nostra esperienza umana. Tutto risulta più piatto e insapore.
Di questo parla il brano, e nello specifico, di quanto siano preziosi quei momenti in cui le nostre paranoie si mettono in pausa e possiamo tornare a tenere il nostro ritmo su una pista da ballo di nuovo piena di musica.
Il nome è come una targa, spesso indelebile, per una band. Qualcosa di immediato.


D\istinto è il nome di questa, formata da quattro musicisti veronesi: Leonardo Miglioranzi (voce), Fiorenzo Melotti (chitarra), Damiano Hinegk (batteria) e Matteo Signorato (basso).
D\istinto è energia, é bisogno di respirare a pieni polmoni e di battere a tempo con sé stessi e gli altri.
Questa è l’anima del nostro progetto formato dalle storie e dai pensieri che compongono le nostre vite. Dietro ogni canzone ritroviamo le piccole grandi storie di ogni giorno, riflessioni sul come ci si pone con noi stessi e con gli altri. È la nostra ricerca del modo più sincero di riconoscerci in ciò che ci circonda, andando oltre gli ostacoli e gli schemi che ci frenano e che spesso ci imponiamo. Questa è la ragione della nostra musica.

E con questa vogliamo entrare in comunicazione con le persone, avvolgerli, farli ballare stabilendo una connessione con le parole delle canzoni. Allora possiamo raccontare davvero delle storie. E poi ti capita che un amico, con gli occhi lucidi, si riconosca in quello che scrivi. Allora lì capisci che hai centrato perfettamente il tuo scopo. La sincerità è l’arma che la band preferisce, il colore che da alle parole e alla musica la giusta connotazione. La musica, per i D\istinto, è importante quanto le parole, alle quali Leonardo dedica molta cura.

Fedeli al nome non c’è un vero e proprio genere di riferimento. Come se Bob Marley avesse invitato a cena i 21 pilots in un ristorante italiano gestito da Salmo. E… combinazione! Quella sera c’è pure Daniele Silvestri che suona. Un gran casino. Quello è il mondo in cui questi quattro musicisti si sentono a casa. Dove non manca l’energia del rock, ma anche il movimento dell’hip hop o il colore del reggae e del soul, il tutto su di una solida base ritmica di basso e batteria.

Hanno passato questi tempi di clausura forzata mettendo a fuoco il loro progetto musicale e preparando i futuri live. Ed è nei live che ci mostreranno il meglio, dove daranno spazio alle emozioni senza pensare ad altro che raccontare le proprie storie. Non sono una band da guardare seduti.

https://www.facebook.com/distintobanditalia

Press, radio, Tv AgencyDCOD Communication By GB Play
promoradio@dcodcommunication.it
promostampa@dcodcommunication.it

“Dentro gli occhi di Clint”, il sogno tridimensionale di Potena

Tag

, , ,

Dentro gli occhi di Clint, il primo singolo del cantautore molisano che anticipa il nuovo album in uscita in autunno.


“Dentro gli occhi di Clint” è un brano eterogeneo che si muove tra diversi generi musicali, dal cantautorato italiano alle influenze jazz e soul. Una canzone “multicolore” che Potena descrive come un sogno tridimensionale al di sopra del rumore di fondo della realtà, un tentativo di far rivivere qualcuno attraverso gli occhi della fantasia e dei ricordi.

“Dentro gli occhi di Clint è uno sguardo profondo nell’immaginazione e nei sentimenti di ciascuno di noi”. Il singolo è distribuito da ALTI Records.


Massimiliano Potena, in arte Potena, è un cantautore nato a Termoli, in Molise, nel 1982. Medico di professione e musicista per amore, esordisce nel 2019 con l’album “Gharbi”, registrato volutamente in presa diretta per esprimere al meglio la spontaneità e l’energia della dimensione live. La volontà di sperimentare e la ricerca di spunti sonori sempre nuovi lo porta a mescolare generi differenti: dal jazz al pop, dal funky al bluebeat, fino al cantautorato italiano. Con l’uscita di “Gharbi” Potena colleziona numerosi concerti e la selezione ai contest nazionali Sanremo Rock e Tour Music Fest.
A Giugno 2020 pubblica per ALTI Records il nuovo singolo “Dentro gli occhi di Clint”, che anticipa il nuovo album in uscita in autunno.


https://www.facebook.com/PotenaMassimiliano/
https://www.instagram.com/maxpotena/
https://open.spotify.com/artist/6GsYIkyNedGexGkWf6OZjN?si=DoREYbdNSCO14CQzKFemSw