La Sonos Music records assegna il “Premio Partner Sanremo Rock 2020”

Tag

, , ,

premiato il gruppo emiliano tutto al femminile SNEI AP.

L’atteso “Premio Partner” di Sanremo Rock per questa edizione 2020 è stato offerto dalla dinamica Etichetta Discografica campana SONOS MUSIC records (Maffucci Music); l’assegnazione è stata fatta dal suo Direttore Artistico Giuseppe Lanzetta al gruppo femminile emiliano SNEI AP lo scorso 12 settembre, durante la serata della finale dell’attesa kermesse musicale, direttamente sul palco del teatro Ariston di Sanremo.

Esibitesi con il loro primo brano in italiano dal titolo “Io sono un problema”, la band capitanata dalla esplosiva Sonia Wild di Reggio Emilia è stata ritenuta dalla SONOS MUSIC records come la più valida tra 10.000 candidature artistiche del Festival ed i 280 finalisti. Lo stesso Giuseppe Lanzetta ha dichiarato alla stampa: “è stato difficile assegnare il nostro Premio visto il valore degli artisti selezionati da Sanremo Rock, ma il talento e la professionalità delle ragazze sono stati ciò che alla fine ci ha convinti ad offrire loro il nostro Premio che consiste nella produzione completa di un singolo e di un videoclip presso il nostro Partner storico Corrado Productions di Supersano (LE). Siamo una realtà che dimostra con i fatti il sostegno ai giovani artisti di talento nel panorama della Musica Italiana”.

Fa eco il M° Canio Rosario Maffucci titolare della MAFFUCCI MUSIC di cui la SONOS è una delle Etichette Discografiche: “E’ nostro intento contribuire ad una nuova stagione della Musica Italiana come fattore di crescita e sviluppo del Sistema Italia. Questa necessaria renaissance culturale è stata già avviata negli ultimi anni con l’impulso del nostro Ministero della Cultura e sta mettendo importanti basi per la valorizzazione della creatività italiana come fattore di sviluppo economico e sociale del nostro paese; basti pensare che l’Industria Creativa Italiana ha inciso sul nostro PIL per il 6,1% nel 2018 e noi tutti siamo chiamati in prima linea per alzare l’asticella di questi risultati al fine di sfruttare la vocazione più autentica degli italiani che è la creatività. Con queste doverose premesse dico che le SNEI AP hanno meritato il Premio in pieno e che ci impegneremo affinché queste straordinarie Artiste possano presto calcare stabilmente tantissimi altri palcoscenici con l’auspicio di riscuotere successi anche all’estero nel segno della grandissima tradizione della nostra cultura musicale”.


La SONOS MUSIC records non ha mancato di ringraziare l’organizzazione tutta di Sanremo Rock 2020 per la fiducia accordata in un contesto di così grande prestigio.

www.sonosmusicrecords.com
info@sonosmusicrecords.com

https://www.facebook.com/SneiAp/

I D\istinto con il singolo dal titolo D’istinto

Tag

, , ,

in promozione il brano della band veronese


Quanto tempo passiamo pensando a come dovremmo o potremmo essere? Spesso troppo. Cosi tanto che spesso ciò che siamo rimane offuscato dalle nostre paranoie, che finiscono per impedirci di rimanere coinvolti appieno dai momenti e dalle esperienze che viviamo.E tutto ciò ci rende insoddisfatti, appiattisce il mondo sulla dimensione delle nostre aspettative e ci impedisce di cogliere le sfumature che rendono tridimensionale la nostra esperienza umana. Tutto risulta più piatto e insapore.
Di questo parla il brano, e nello specifico, di quanto siano preziosi quei momenti in cui le nostre paranoie si mettono in pausa e possiamo tornare a tenere il nostro ritmo su una pista da ballo di nuovo piena di musica.
Il nome è come una targa, spesso indelebile, per una band. Qualcosa di immediato.


D\istinto è il nome di questa, formata da quattro musicisti veronesi: Leonardo Miglioranzi (voce), Fiorenzo Melotti (chitarra), Damiano Hinegk (batteria) e Matteo Signorato (basso).
D\istinto è energia, é bisogno di respirare a pieni polmoni e di battere a tempo con sé stessi e gli altri.
Questa è l’anima del nostro progetto formato dalle storie e dai pensieri che compongono le nostre vite. Dietro ogni canzone ritroviamo le piccole grandi storie di ogni giorno, riflessioni sul come ci si pone con noi stessi e con gli altri. È la nostra ricerca del modo più sincero di riconoscerci in ciò che ci circonda, andando oltre gli ostacoli e gli schemi che ci frenano e che spesso ci imponiamo. Questa è la ragione della nostra musica.

E con questa vogliamo entrare in comunicazione con le persone, avvolgerli, farli ballare stabilendo una connessione con le parole delle canzoni. Allora possiamo raccontare davvero delle storie. E poi ti capita che un amico, con gli occhi lucidi, si riconosca in quello che scrivi. Allora lì capisci che hai centrato perfettamente il tuo scopo. La sincerità è l’arma che la band preferisce, il colore che da alle parole e alla musica la giusta connotazione. La musica, per i D\istinto, è importante quanto le parole, alle quali Leonardo dedica molta cura.

Fedeli al nome non c’è un vero e proprio genere di riferimento. Come se Bob Marley avesse invitato a cena i 21 pilots in un ristorante italiano gestito da Salmo. E… combinazione! Quella sera c’è pure Daniele Silvestri che suona. Un gran casino. Quello è il mondo in cui questi quattro musicisti si sentono a casa. Dove non manca l’energia del rock, ma anche il movimento dell’hip hop o il colore del reggae e del soul, il tutto su di una solida base ritmica di basso e batteria.

Hanno passato questi tempi di clausura forzata mettendo a fuoco il loro progetto musicale e preparando i futuri live. Ed è nei live che ci mostreranno il meglio, dove daranno spazio alle emozioni senza pensare ad altro che raccontare le proprie storie. Non sono una band da guardare seduti.

https://www.facebook.com/distintobanditalia

Press, radio, Tv AgencyDCOD Communication By GB Play
promoradio@dcodcommunication.it
promostampa@dcodcommunication.it

“Dentro gli occhi di Clint”, il sogno tridimensionale di Potena

Tag

, , ,

Dentro gli occhi di Clint, il primo singolo del cantautore molisano che anticipa il nuovo album in uscita in autunno.


“Dentro gli occhi di Clint” è un brano eterogeneo che si muove tra diversi generi musicali, dal cantautorato italiano alle influenze jazz e soul. Una canzone “multicolore” che Potena descrive come un sogno tridimensionale al di sopra del rumore di fondo della realtà, un tentativo di far rivivere qualcuno attraverso gli occhi della fantasia e dei ricordi.

“Dentro gli occhi di Clint è uno sguardo profondo nell’immaginazione e nei sentimenti di ciascuno di noi”. Il singolo è distribuito da ALTI Records.


Massimiliano Potena, in arte Potena, è un cantautore nato a Termoli, in Molise, nel 1982. Medico di professione e musicista per amore, esordisce nel 2019 con l’album “Gharbi”, registrato volutamente in presa diretta per esprimere al meglio la spontaneità e l’energia della dimensione live. La volontà di sperimentare e la ricerca di spunti sonori sempre nuovi lo porta a mescolare generi differenti: dal jazz al pop, dal funky al bluebeat, fino al cantautorato italiano. Con l’uscita di “Gharbi” Potena colleziona numerosi concerti e la selezione ai contest nazionali Sanremo Rock e Tour Music Fest.
A Giugno 2020 pubblica per ALTI Records il nuovo singolo “Dentro gli occhi di Clint”, che anticipa il nuovo album in uscita in autunno.


https://www.facebook.com/PotenaMassimiliano/
https://www.instagram.com/maxpotena/
https://open.spotify.com/artist/6GsYIkyNedGexGkWf6OZjN?si=DoREYbdNSCO14CQzKFemSw

“Beat irregolare” di Luca Sallemi

in promozione il nuovo singolo dell’artista

Dopo l’uscita del singolo “Le stagioni” pubblicato immediatamente dopo il periodo di lockdown dovuto al Coronavirus, ecco il nuovo brano dell’artista siciliano Luca  Sallemi che celebra l’estate, la voglia di mare ed il ritorno alla vita.  

E’ lo stesso artista a svelarci i sentimenti che hanno visto la genesi artistica di questa canzone, infatti, dice Luca: “In questo brano ci sono le emozioni e la spensieratezza di una nuova calda estate. E’il rimanere incantati e spiazzati da una presenza che non ti aspettavi e che scatena un turbinio di vibrazioni, sensazioni e voglia di contatto dopo il lockdown di questi mesi precedenti”.

Un beat irregolare a tempo con il cuore: la musica coinvolgente si interseca al battito del cuore man mano sempre più forte e veloce con l’aumentare del desiderio. Il brano è stato realizzato con il contributo artistico di Fabiana Fatuzzo al suo Estrus Studio.

Instagram:
https://www.instagram.com/lucantanti/
Facebook:
https://www.facebook.com/lucantanti

http://www.sonosmusicrecords.com
info@sonosmusicrecords.com

Le vincitrici della categoria Junior e Baby del Cantagiro 2020

Tag

, , ,

la finale di categoria decreta le giovani vincitrici 
 

Si è disputata a Fiuggi la finale della categoria Junior Baby del Cantagiro edizione 2020.  Tutte piccole donne le giovanissimi artiste che hanno strappato la vittoria ai loro sfidanti. Iniziamo da Melissa Di Pasca, 12 anni di Alassio, si è aggiudicata il primo posto con il brano “Canterò” scritto dal maestro Maurizio Fiaschi. Sul podio nella categoria Junior è arrivata in ex – equo la siciliana Magda Cacciatore, 10 anni, che ha presentato invece il famoso brano di Loredana Bertè  “E la luna bussò”, brano scelto per il suo ritmo e l’allegria che esprime, proprio come la personalità di Magda. Entrambe le ragazzine non si aspettavano minimamente la vittoria, saltando di gioia sul retro del palco, appena sono stati annunciati i loro nomi. Melissa dedica in maniera dolcissima la vittoria alla nonna, nel giorno del suo compleanno, mentre Magda omaggia i genitori per tutti i sacrifici che fanno per lei. Altra piccola promessa tutta al femminile: Angelica Carelli, calabrese di 10 anni, vince la categoria Baby con il brano “Hallelujah” del cantautore canadese Leonard Cohen, impegnativo ed emozionante, che ha convinto subito la giuria di esperti. Pure Angelica ha dedicato alla nonna la sua vincita, ed è stata premiata per l’interpretazione “coraggiosa” di una canzone tra le più famose per il suo significato morale e religioso.

Sorrisi, gioia e divertimento hanno segnato il percorso della serata condotta dai presentatori Alessandro Cavalieri e Matteo Buselli, perfetti nella loro naturale empatia verso i giovanissimi finalisti. Questa categoria infatti è sicuramente da considerare una delle più emozionanti, proprio per l’età dei concorrenti, dei quali si apprezza la spontanea naturalità e la gioia incontenibile che esprimono. Per questo motivo, ancora una volta, tutto lo staff del Cantagiro, il Patron Enzo De Carlo e il Direttore Generale Elvino Echeoni, si dicono pienamente soddisfatti della riuscita di questa edizione, in un momento per niente facile soprattutto nel settore spettacolo.

La bravura ed il talento dei giovanissimi artisti selezionati in tutta Italia, è stata la conferma dell’alto livello qualitativo delle proposte, come è da sempre sinonimo della storica kermesse. Ci porteremo dietro ancora l’entusiasmo sincero ed i sorrisi di queste ragazzine, con l’augurio di rivederle presto in pista l’anno prossimo con nuove canzoni e una nuova sfida. Sempre e comunque in piena allegria.
 
 
Isabel Zolli Promotion Agency
Sede Operativa: via Simone De Saint Bon 47 – Roma

“Cristallo baccarat” è il nuovo singolo di Carlomagno

in promozione l’interessante brano dell’artista


A distanza di 3 anni dall’uscita dell’Album “Visionari delle due” (secondo album del giovane artista lucano), è in uscita il 3 agosto su tutti i digital stores e sulle Radio italiane il nuovo singolo “Cristallo baccarat”, un brano dal gusto rinnovato.

Il sound a cui l’Artista aveva abituato i suoi ascoltatori, fa oggi spazio a un’influenza nuova, il pop acustico che ha un’anima filo indie, per una commistione davvero originale e più introspettiva anche se sempre nella scia di una melodicità attuale e consapevole della tradizione della musica leggera italiana contemporanea.

Il singolo, prodotto da Sono Music Records (Maffucci Music), è stato arrangiato e curato nel mix/mastering dalla Corrado Production, e si avvale della preziosa collaborazione del Maestro Silvio De Filippo alle chitarre.

Musica e testo sono dello stesso Carlomagno che con piglio nuovo e tanta energia racconta le sue fragilità. Più sfrontato ed estroverso, Carlomagno palesa la sua visione di una società debole, guardando dentro ma soprattutto fuori di sé.

Il video, realizzato da CUBO Produzioni e interamente girato in Basilicata, esprime la voglia del cantautore di preservare e mantenere in vita il bambino che è in ognuno di noi.

Instagram: https://www.instagram.com/_dominik_carlomagno_/
Facebook: https://www.facebook.com/dominik.carlomagno
https://maffuccimusic.com
info@maffuccimusic.com

Press, radio, Tv Agency
DCOD Communication By GB Play

promoradio@dcodcommunication.it
promostampa@dcodcommunication.it

Alberto Giovinazzo è il vincitore del Cantagiro 2020


Tag

, , ,

bellissima ed emozionante serata per la finalissima
capitanata da Claudio Lippi

Come da copione, bellissima ed emozionante serata quella che si è svolta a Fiuggi per la Finalissima dell’edizione 2020 del Cantagiro. La serata si è svolta con la complicità divertente di Claudio Lippi, presentatore d’eccezione, che con la sua lucida ironia ha acceso e coinvolto il pubblico presente nella splendida cornice delle Terme di Bonifacio VIII a Fiuggi. La conduzione è stata affiancata dall’attrice e regista Giulia Carla De Carlo ed il presentatore Marco Zingaretti. La giuria di esperti composta da : Enzo De Carlo, Luciano Castro, Francesca Polidoro, Antonio Buldini, Marco Borrelli, Marco Biagioli, Tiziana De Santis, Marika Franchino, Carmen Di Domenico, Lorenzo Bruno, Marco Finelli, Maurizio Guccini, ha individuato in Alberto Giovinazzo il vincitore assoluto.

Appena diciotto anni, nato in Basilicata, Alberto non nasconde la forte emozione e l’orgoglio per aver conquistato la vittoria di un palco così prestigioso, dove sono passati nomi eccellenti della musica italiana. Il giovane vincitore ha presentato un brano “speciale”, dal titolo “Pastori di Greggio” dedicato ad una tematica sociale, che porta a riflettere ma allo stesso tempo divertire, grazie al ritmo incalzante che ha fatto alzare e ballare il pubblico presente. L’esperienza del Cantagiro anche per lui si è arricchita della compagnia ed amicizia nata con altri giovani artisti, legame che in futuro può riservare collaborazioni e sviluppo di progetti musicali. Il secondo posto è stato assegnato all’artista Keys (Andrea Ottavini) mentre si è classificato terzo Tommaso Sabatino in arte  Maleducato.

Per il  Premio Sergio Bardotti (miglior testo) sul palco la moglie Carmen Di Domenico (anche lei autrice) e la figlia Fiore Bardotti che, dopo un contributo video del maestro compositore, hanno consegnato il premio all’artista Domenico La marca in arte Lamarca, alla sua seconda esperienza al Cantagiro, con il brano “I bambini nascosti”. Origini pugliesi, Domenico è principalmente un cantautore, scrive storie che vive spesso in prima persona grazie al lavoro nel settore sociale, e come afferma lui stesso si occupa di quei “silenzi che nascondono tante storie”, racconti che coinvolgono principalmente bambini immigrati o ragazzi tossicodipendenti.

Un tocco di leggerezza e “mood latino” sono stati gli ingredienti dall’esibizione di Elena Presti, attrice e cantante che si è esibita con un medley di sue hit latine (etichetta Mediterraneos Production – Gianni Gandi), mentre Marika Franchino, soprano lirico e coach del team del Cantagiro, ha fatto vibrare le emozioni più alte con un’interpretazione magistrale di un brano classico. Tra i protagonisti della serata anche la Little Tony Family che si è esibita con il brano inedito “Wow” e Cristiana, figlia del mitico Little Tony, ha consegnato l’omonimo premio. Infine sul palco la toccante performance del vincitore della scorsa edizione Simone Romano con il singolo “I miei quadri”.
 
Di seguito tutti i premi assegnati:      
Premio Little Tony  – Daniele Giammusso
Premio Universo  – Massimo Bussoli
Premio Emozione – Kate
Premio Opportunità – Luna Masarà
Premio Sergio Bardotti – Lamarca
Premio Radio Italia anni 60 – Antarten
Premio Interpretazione – Infelise Mariateresa
Premio Mio – Vincenzo Muscetta
Premio 2duerighe – Jonio
 
Un mix di leggerezza ed impegno dunque hanno caratterizzato questa edizione, per certi versi non facile, visto il delicato momento della pandemia. Sia il Patron Enzo de Carlo che il Direttore Generale ed Artistico Elvino Echeoni  sono molto soddisfatti per il gran lavoro fatto da tutto lo staff , che ha organizzato la manifestazione in maniera impeccabile nonostante le oggettive difficoltà. Tutto il team ha lavorato duramente in particolare per le selezioni, che  per la prima volta si sono svolte anche via web. La scelta del vincitore, e dei vincitori delle varie categorie,  è stato un compito arduo visto l’alto livello artistico degli artisti presenti. Un doveroso ringraziamento va all’Assessore al Turismo Simona Girolami, il comune di Fiuggi, l’amministrazione pubblica, la Camera di Commercio di Frosinone e ATF Fiuggi.
L´appuntamento per tutti è rinnovato come sempre all’anno prossimo, prontissimi per rivivere le emozioni uniche che solo Il Cantagiro sa offrire. 

Isabel Zolli Promotion Agency
Sede Operativa: via Simone De Saint Bon 47 – Roma

Cantagiro 2020 la prima finale

Tag

, , ,

Vincono ex equo la categoria New Voice Guendalina Anichini e Luna

Il 3 settembre si è svolta la prima finale dell’edizione 2020 de Il Cantagiro, che ha decretato il vincitore della categoria New Voice. Anzi le vincitrici! Sono due i nomi arrivati ex – equo sul palco delle Terme di Bonifacio VIII a Fiuggi: Guendalina Anichini e Luana Migliarino, in arte Luna. Giovanissime entrambe, rispettivamente 24 e 22 anni, hanno incantato il pubblico e la giuria con due cover interpretate in modo impeccabile.

Guendalina ha presentato una versione “live” solo piano e voce di “Stonata” di Giorgia, mentre Luna ha interpretato il brano “Pianeti” di Ultimo. Per le due giovani vincitrici l’esperienza del Cantagiro è stata fortissima, soprattutto durante l’esibizione finale che ha lasciato un emozione evidente, anche dopo la vittoria.

Partita dalla sua amata Cagliari Guendalina approda al Cantagiro quasi inconsapevole e nutrendo poche speranze. In tasca un sogno grandissimo: far conoscere la sua voce e creare una sua band, per portare in giro la sua musica, cominciando dalla sua amata Sardegna. E’ stata benevolmente “travolta” dall’esperienza unica che il Cantagiro offre. Ha avuto modo di conoscere altri colleghi, artisti e addetti ai lavori, tutte persone con la sua stessa passione. Il prossimo step sarà quello di presentare un inedito l’anno prossimo.

Stesso progetto per Luna, di origini lucane, il cui sogno si è avverato con la vittoria di questa categoria: musica nel sangue, canto e chitarra da autodidatta, così come la stesura dei testi, e molto “orecchio”, insieme ad una gran voglia di studiare e migliorarsi tecnicamente. Nell’esibizione finale ha dato tutta se stessa, guadagnando questo splendido risultato. Anche lei si unisce al desiderio di presentare al più presto un suo inedito al prossimo Cantagiro. Di certo saranno due giovani promesse della musica italiana, che oggi più che mai ha bisogno di nuova linfa e nuove speranze. Proprio come quelle che ha saputo dare il Cantagiro in questo periodo piuttosto difficile; la categoria New Voice è nata infatti per agevolare i concorrenti impossibilitati ad andare in sala di registrazione, causa le restrizioni per il Covid, per poter creare il proprio brano inedito.

Vista questa difficoltà il Direttore generale Elvino Echeoni ha dato la possibilità di poter presentare una “cover”, dando corpo al concetto di una “nuova voce” di un brano già conosciuto. Ed infine al vincitore, o vincitrici come in questo caso, sarà data l’opportunità di usufruire di uno studio di registrazione per poter presentare il proprio inedito l’anno prossimo. Di sicuro ci saranno già due posti prenotati: Guendalina e Luna sapranno far emergere in pieno le lori doti di autentiche interpreti.

Contatti e social
http://www.cantagiro.com
https://www.facebook.com/ilcantagiro/
https://www.instagram.com/cantagiro/

Parte l’edizione 2020 del Cantagiro

Tag

, , ,

la finalissima sarà presentata da Claudio Lippi

Locandina Cantagiro 2020

Grande fermento ed ultimi preparativi per l’imminente partenza dell’edizione 2020 de Il Cantagiro, la storica manifestazione canora simbolo dell’evoluzione della musica italiana. Con un entusiasmo ancora più convinto e grande lavoro di tutta la squadra, anche in quest’anno così difficile, si accenderanno le luci presso la splendida location delle Terme di Bonifacio VIII a Fiuggi, una vasta area all’aperto che consentirà lo svolgimento della kermesse in piena sicurezza.

Si parte il 2 settembre con le semifinali, il 3 Settembre ci sarà la finale della categoria New Voice, per poi giungere sabato 5 Settembre alla serata della Finalissima Nazionale ed in chiusura il 6 Settembre la finale della sezione Junior-Baby. Tantissime le novità di questa edizione, che ha visto svolgersi le selezioni per la prima volta anche sul web, con la supervisione del Patron Enzo De Carlo e del Direttore Generale ed artistico Elvino Echeoni. La serata della finalissima, in particolare, sarà ricca di sorprese ed ospiti a cominciare dal presentatore d’eccezione, il carismatico Claudio Lippi. Personaggio amatissimo dal pubblico, con una lunga carriera artistica che lo vede nascere prima come cantante per poi virare allo spettacolo ed alla tv. Sagace ironia e battute divertenti sono i suoi punti di forza, riconosciuti dal grande pubblico. Nella serata finale inoltre Lippi si esibirà con un tributo a Domenico Modugno, tornando in questo modo agli esordi della sua carriera.

Nella stessa serata verrà assegnato il Premio Sergio Bardotti per il miglior testo, consegnato dalla moglie Carmen Di Domenico (anche lei autrice) ed il Premio Little Tony per la migliore interpretazione, consegnato dalla figlia Cristiana che per l’occasione presenterà con la Little Tony Family l’ultimo brano inciso dal titolo “Wow”.

Ad affiancare la conduzione della serata, ed anche nelle altre due, ci saranno due volti ormai di casa della kermesse, Giulia Carla De Carlo ed il presentatore Marco Zingaretti. Durante la serata del 3 Settembre sarà ospite invece Massimiliano Polato, in arte Massy, che presenterà il suo nuovo singolo “Big Blu”, brano che vedrà sul palco il balletto coreografato dalle influencer Ilenia De Sena e Chiara Trincanato. Tre serate all’insegna del divertimento e della musica di qualità, come è da sempre lo stile di questa manifestazione, concepita per portare alla ribalta talenti e voci nuove da tutta Italia. Ancora oggi le selezioni si svolgono in diverse tappe, con numerosi agenti e collaboratori, nonché esperti del settore che svolgono un ruolo determinante per la selezione delle nuove voci. La formula ideata nel lontano 1962 dall’allora fondatore e patron Ezio Radelli è ancora vincente: l’idea di un festival itinerante, una sorta di “Giro d’Italia canoro” dove artisti già noti ma soprattutto sconosciuti, venivano reclutati lungo le tappe dislocate in tutta Italia. Molte cose sono cambiate dagli esordi di cantanti come Lucio Battisti, Adriano Celentano, Gino Paoli, Domenico Modugno tra i tanti nomi eccellenti che si sono esibiti qui. E’ per questo motivo che il Cantagiro riesce a trasmettere ancora oggi un immutato fascino “vintage” legato agli anni ’60 e ’70 ed è con questa forza di un trascorso glorioso che si è saputa reinventare e stare al passo con i tempi. La capacità di innovarsi ed adattarsi perfettamente alle nuove generazioni si concretizza con la presenza costante sui principali canali

Social con gli hashtag:
#iostoconilcantagiro
#ilcantagiro2020
#unatempestadiemozioni
#ilcantagiro
ed i giovani artisti emergenti sono consapevoli della grande opportunità che una manifestazione del genere può regalare loro. Il Cantagiro 2020 è patrocinato dal Comune di Fiuggi e promosso dall’UNICEF.

Contatti e social

www.cantagiro.com
https://www.facebook.com/ilcantagiro/
https://www.instagram.com/cantagiro/

Isabel Zolli Promotion Agency
Sede Operativa: via Simone De Saint Bon 47 – Roma

Chianluca “Presenze nel vento”

Tag

, , ,

in promozione l’originale singolo del cantautore 

Cover Chianluca

Presenze nel vento, una delle prime composizioni del cantautore che inizialmente doveva essere un brano interamente reggae.
In assoluto il primo testo scritto nel quale si gioca a creare immagini inquietanti con le parole.

Per un appassionato di storia, raccontare storie musicali è una conseguenza diretta. Gianluca Chiarelli parte proprio dalla narrazione con il suo progetto Chianluca, esattamente il 10 Marzo 2019 con l’Uniweb tour in giro per l’Italia.

Il suo originale modo di affrontare le canzoni incrocia melodie molto pop con costruzioni musicali più vicine al progressive. Un rock che resta in bilico tra le costruzioni armoniche più ardite e un cantato che resta impresso. In tutto questo l’artista resta anche una persona molto simpatica. Sa ridere e si diverte ad essere molto ironico, pure restando davvero molto serio il suo approccio. In poche parole quando lo incontrate vi strappa un sorriso sempre, ma certo soddisferà parecchi palati fini musicali. Le influenze sono tante da The Beatles ai Pooh, fino a De Gregori, che lo ha molto ispirato in un concerto all’Arena di Verona qualche anno fa. Il nome Chianluca nasce originariamente da Instagram, come nick name, poi si è talmente appiccicato da diventare importante una seconda pelle.

Vasco diceva che le canzoni gli venivano fuori da sole, già con le parole, al contrario Chianluca sforna musica che nemmeno un’azienda con i turni gli potrebbe stare dietro. Per ogni pezzo terminato con le parole, più difficili da mettere in fila, ci sono dieci o quindici pezzi in fila. Perché Chianluca ama viaggiare, parte nella mente tra pirati caraibici e cowboy nel far west. Storie che l’amore per la letteratura (storici e thriller se poi è un thriller storico anche meglio), ma anche per il cinema (Ritorno al futuro è il suo film preferito) così sono tanti i richiami epici che si fanno trasportare dalle note. A volte capita una parola, che ci inciampi mentre guidi in macchina, che si insinua in testa e capisci subito che sarà la forza di quella canzone che l’aspettava. Le composizioni non partono mai da “oggi voglio scrivere” ma suonano, casca il dito su una 9^ eccedente o un accordo “sbagliato” e nasce qualcosa che si evolve fino a diventare qualcosa di interessante.

Foto Chianluca

Altre info
https://www.dcodcommunication.com/chianluca

https://www.instagram.com/chianluca/
https://www.facebook.com/chianluca/
https://www.youtube.com/user/giankia9155/videos

Press, radio, Tv Agency
DCOD Communication By GB Play
promoradio@dcodcommunication.it
promostampa@dcodcommunication.it